21 maggio 2014

Due errori frequenti quando si cercano nuovi schemi su Ravelry


Se come me, entrando su Pinterest e Ravelry ti perdi in un mondo di colori e idee ... questo è il post che fa per te !

Prima di capire come usare al meglio questi strumenti, posso affermare di aver perso molto tempo cercando nuovi progetti da realizzare con la lana a mia disposizione e ritrovarmi con i seguenti problemi:

Primo errore | Scegliere uno schema al di sopra delle proprie capacità.
Che sia gratuito o a pagamento, gli schemi su ravelry sono spesso descritti accuratamente nella prima pagina, con un sunto che spiega che tipo di lavorazione si va ad affrontare.
Qui sotto sono riportati due screenshots: il primo è uno schema gratuito e l’altro a pagamento.



Le parti sottolineate in rosso sono quelle che, bene o male ti aiutano a capire che tipo di schema andrai a fare, mentre dove trovi la lente di ingrandimento è dove vedi i voti degli altri utenti che hanno già realizzato il progetto con un sistema di stelle che va da 1 a 5.
Poco sotto invece puoi vedere il grado di difficoltà dello schema, sempre votato dagli utenti che hanno già avviato e chiuso le maglie.
Puoi avere tutte le informazioni che ti servono prima ancora di scaricare lo schema, facendoti meno problemi con i patterns a pagamento. Quindi non affrettarti ad avviare le maglie, considera prima se:

  • hai abbastanza lana
  • se conosci tutte le tecniche presenti nello schema o se ci sono video spiegazioni a riguardo
  • e se non è proprio alla tua altezza ma vuoi avventurarti, fai una prova!


Secondo errore | Non avere tutto l’occorrente
In questi casi non hai bisogno di un buon paio di ferri… ma di un buon manuale di lavoro a maglia con tutte le tecniche da portare sempre con te e un glossario (che puoi scaricare gratis qui).
Ti svelo un segreto, non ostante tutti i patterns realizzati, non mi allontano mai dal mio manuale (The knitter’s Handbook), che mi torna sempre utile per rinfrescarmi la mente o per scoprire nuovi orizzonti.

Curiosità!
Tutti gli autori di schemi (patterns) sono disponibili per chiarimenti riguardo allo schema…puoi contattarli nella sezione commenti dello schema o anche privatamente.
Ricordati però di non esagerare con le richieste… se non sai eseguire lo schema da cima a fondo non hai bisogno di chiarimenti, ma di una lezione di lavoro a maglia.
E soprattutto, se usi uno schema gratuito non ti è tutto dovuto anzi, apprezza il lavoro dell’autore che ti ha messo a disposizione cotanta beltà e non usarlo come se fosse tuo senza citare nemmeno la fonte!

Come sempre spero di esserti stata d’aiuto, un bacio e alla prossima.



  1. Ciao! Complimenti per il Blog e per le info: molto utili!

    Una cosa, la parola "Ravelry" appare a volte nel post senza la seconda r: "Ravely", te lo dico non per pignoleria ma perchè capita anche a me di sbagliare scrivendo i post e son contenta quando me lo dicono, così posso correggere!

    Ancora complimenti e a presto!
    Lory
    www.lunadeicreativi.com

    RispondiElimina
  2. Grazie !!! Correzione apprezzatissima :D

    RispondiElimina
  3. Grazie mille, mi è stata di grande aiuto con il glossario. Sono alle prese con il mio primo Top Down e il mio inglese è un po' arrugginito. Per ora sto studiando il modello.
    Roberta detta "Sirocchia lana"

    RispondiElimina

Scrivi cosa stai cercando e premi INVIO