28 gennaio 2015

Vendere le proprie Creazioni Pro e Contro - la mia esperienza



Ho letto un articolo che mi ha fatto riflettere e da questo articolo voglio partire a raccontarti la mia esperienza e il mio pensiero sul fatto a mano e la vendita.

Sono sicura succede a tutte le creative, ad un certo punto, veniamo etichettate brave da amici, parenti o sconosciuti che ci invitano a vendere quello che realizziamo. L’articolo suggeriva di offenderci e sparava un pippone per motivare questa risposta.

Secondo me non dovremmo offenderci, dovremmo riflettere bene su cosa vogliamo.

Sono sicura che tra chi mi legge c’è chi lavora a maglia o uncinetto, solo per passione; chi desidera un giorno vendere le sue creazioni; chi trova profonda soddisfazione a regalare quello che fa; chi non se ne separerebbe mai; e chi come me ha più gioia nell'insegnare che nel fare qualcosa da vendere.

Nessuno si dovrebbe precludere nulla, nemmeno la possibilità di vendere le proprie creazioni e poi scoprire che è quello che vuole fare nella sua vita o che, come è successo a me, scopre che non è la sua strada. Da qua a dire che non venderò mai più le mie creazioni è una grande sciocchezza. Ma al momento non è la cosa che muove le mie giornate.

Quando ci si trova nel decidere cosa fare del nostro lavoro creativo, credo che la cosa più saggia da fare sia riflettere riguardo tutte le possibilità che abbiamo, rispettando sempre chi siamo e cosa desideriamo.

La prima cosa da considerare è che se vogliamo fare sciarpe o maglioni da vendere, richiedono, tecnica, tempo e materiali.
E che non possono assolutamente costare come gli articoli di un negozio, semplicemente non è possibile.

Sotto Natale ero con il mio ragazzo ad H&M, lui ha indossato uno scalda collo a maglia rasata e se né innamorato. Mi ha detto: “questo lo puoi fare pure tu e non dobbiamo comprarlo” … su carta nulla da ribattere, se non fosse che era lavorato con un filo spesso da ferri 12 mm. Questo tipo di filato è raro da trovare e soprattutto costoso. Per realizzare quel banalissimo scalda collo da 15 euro, ne avrei spesi come minimo 40 euro di lana e spedizioni, più una 7 euro di ferri.



La seconda è: cosa vogliamo vendere?

Io credo che al mondo ci sia bisogno di cose uniche o diverse. Penso anche che non si possa inventare l’acqua calda, che tutto è stato già inventato. Ma invito chiunque a dare del proprio, a rielaborare il già visto e renderlo diverso.

Detto questo, il nostro prodotto di punta nell'Etsy Shop non dovrebbe essere un cardigan con motivo trecce, in tecnica short rows, lavorato a ferri 3 mm. Perché? Perché pensa di farne anche solo 10 da vendere… si, ci guadagneresti 200 euro a cardigan. Ma sei sicura che il denaro possa colmare tutto il tempo, lo sbatti e sostituirti i tendini? Non sei una macchina… ed è per questo che le hanno inventate.

L’altro fattore importante è lo stress, che pienamente condivido con l’articolo.

Chi si avvicina al lavoro a maglia o uncinetto lo fa per rilassarsi e dimenticare lo stress quotidiano, fatto da eccessive scadenze e ritmi frenetici… vuoi veramente rendere il tuo hobby, la fabbrica del tuo stress?

Questa è la mia opinione a riguardo, ora vorrei sapere la tua storia.

Hai mai considerato di vendere le tue creazioni, ti fa piacere farlo, o hai riscontrato dei lati negativi?

Oppure quali sono i motivi che non ti hanno mai fatto iniziare a vendere?


10 gennaio 2015

Cosa sto lavorando sui miei mini ferri Hiya Hiya

Eilen Tein's Photo
Tanto tempo fa ho fatto un sogno. Ero all'inizio con il lavoro a maglia e con la lavorazione circolare, ricordo che non riuscivo ad usare i ferri per delle lavorazioni strette perché ancora non ne sapevo nulla del magic loop... e sognai questi ferri che ora stringo tra le mani.

Ferri così piccoli da maneggiare comodamente per lavorazioni minuscole come guanti e calzini.
Questi ferri sono della Hiya Hiya e sono veramente un sogno diventato realtà!


Sono ferri lunghi 9 pollici cioè 23 cm e ci sono di vari spessori. Io ho preso i ferri 3.00 e 3.50 e mi sto trovando benissimo, il lavoro è fluido e uniforme.

Li raccomando !!!!

Mentre lo schema è gratuito ed in inglese e lo trovi qui


19 dicembre 2014

Maglia e Bevi Giulianova knit cafè e Corso Amigurumi


Ogni tanto mi sento di non dedicare troppo tempo al blog e a te che mi segui, mi dispiace così tanto perché insieme alla maglia e all'uncinetto, sei la benzina che alimenta ogni mia iniziativa!

In queste settimane sono stata impegnata positivamente nella organizzazione del Knit cafè denominato ‘Maglia e Bevi’ nel mio paese natale, Giulianova (in provincia di Teramo). 


Oltre a questo evento sto promuovendo il mio primissimo corso di Amigurumi, e ti devo dire che l’emozione è tanta e ogni giorno sono sempre più felice di aver trovato il coraggio di uscire allo scoperto… perché devi sapere che io sono timidissima e insicura!

CORSO AMIGURUMI

Quello degli Amigurumi è un corso pensato in 4 lezioni, dove si potrà imparare a costruire un Amigurumi dall'avvio fino all'imbottitura e alla decorazione. Inoltre darò tutti gli strumenti per imparare a leggere gli schemi degli Amigurumi in Italiano e in Inglese e come trovare tantissimi schemi meravigliosi, da poter realizzare per se stessi e per gli amici :D .


Il corso è rivolto a chi conosce le basi dell’uncinetto, ma prevede anche un mini precorso per principianti che non sanno proprio tenere in mano uncinetto e filo, per poi poter accedere al corso completo. Per qualsiasi informazione puoi ovviamente contattarmi tramite email: gomitolodilana@live.it . Il corso avrà avvio al raggiungimento di 4 adesioni, fino ad un massimo di 6.

MAGLIA E BEVI - KNIT CAFÈ GIULIANOVA (TE)

Mentre il Knit cafè, sono degli incontri meravigliosi che si tengono una volta al mese. Ogni mese decidiamo la data dell’incontro successivo, quindi ti suggerisco di segnarti alla Newsletter per essere aggiornata tramite email sugli incontri e quando ci saranno. Inoltre puoi seguire le iniziative del Maglia e Bevi anche sul gruppo Facebook.


LE ALTRE INIZIATIVE DEL GOMITOLO DI LANA

Se vivi fuori dall'Abruzzo e purtroppo non puoi prendere parte ai corsi o al maglia e bevi, ci sono i miei video tutorial!

In queste settimane non sono riuscita a rimanere fedele al mio impegno, e i video sono slittati … presto spero di poter riprendere la reflex in mano e registrare un nuovo video tutorial, intanto ti invito a vedere quello della scorsa settimane e a iscriverti sul mio canale youtube se non sei ancora iscritta :D

E invece raccontami un po di te, pure tu fai parte di un knit cafè nella tua città o vorresti farne parte ma non ci sono? E se non ci sono hai mai pensato di organizzarne uno???